#tunonhaibisognodellopsicologo
image
image

Putin ha un disturbo di personalità? Forse si, come tanti altri politici

  • Home
  • Blog
  • Putin ha un disturbo di personalità? Forse si, come tanti altri politici
image

Buongiorno lo so tu non hai bisogno dello psicologo, ma potresti aver voglia di riflettere se Putin ed alti politici che ci governano hanno disturbi di personalità.

DOMANDE CHE TUTTI CI PONIAMO

In questi giorni difficili, dove la guerra è vicina come non mai, viene da porsi una domanda banale: ma possibile che non possiamo vivere in pace?

Ed associata a questa banale domanda spesso viene un pensiero altrettanto banale in mente: ma Putin è matto?

Lasciamo stare in questo articolo se la colpa di quello che sta accadendo sia di Putin, della Nato etc, ma riflettiamo come nel corso della storia molto spesso che si sia parlato di Putin, Bush, Saddam o chi volete voi, considerare queste persone che ci governano matte sembra essere un pensiero che a tutti prima o poi passa per la mente.

Ma c’è un fondo di verità o è una riflessione che facciamo non avendo le conoscenze necessarie per capire le azioni dei leader politici?

COSA INTENDIAMO PER MATTO

Partiamo con usare i termini giusti, infatti quando nel parlare comune ci si riferisce a dei leader politici come matti, si fa quasi sempre riferimento a persone prive di scrupoli che pur di inseguire i loro obiettivi o deliri, sono pronti a sacrificare migliaia di vite.

Secondo la letteratura in materia le persone che sono in grado di agire in questo modo possono essere affette da tratti di personalità antisociali, che si manifestano in:

  • Capacità di manipolare gli altri per ottenere ciò che si vuole
  • Mancata preoccupazione per i danni procurati dalle loro azioni su altre persone
  • Assenza di sentimenti di colpa o rimorso per le proprie azioni

In sostanza parliamo di persone che inseguono i loro bisogni ed obiettivi, non avendo nessuno scrupolo nell’ingannare ed utilizzare il prossimo pur di farcela. E che presentano inoltre una incapacità di provare rimorso o dolore per la sofferenza altrui.

Se questa descrizione vi sembra descrivere al meglio molti dei leader politici che ci governano, beh non avete tutti i torti.

I DATI DEL DISTURBO NELLA POPOLAZIONE

Secondo la letteratura la percentuale di persone al mondo con disturbi antisociali di personalità è di circa l’1%.

Ma il dato interessante è che tale disturbo si presenta in una percentuale più alta della media in amministratori delegati di società o persone con ruoli di potere. Infatti in questo caso la percentuale sale in un intervallo compreso tra il 4 ed il 12%.

Vi spiegherò nella parte conclusiva di questo articolo come i ricercatori siano arrivati a misurare nei politici questo dato, ma ora cerchiamo di rispondere ad un’altra domanda: ma come è possibile allora che persone con questi tratti di personalità arrivino a governarci?

COME MAI QUESTE PERSONE CI GOVERNANO

La risposta è che queste persone sono estremamente abili nel presentarsi come sicure di sé, piene di carisma e sempre con la soluzione pronta per risolvere i nostri problemi.

Come detto infatti, non avendo nessun tipo di rimorso nel manipolare gli altri e nel mentire, sono perfettamente a loro agio quando si tratta di fare promesse in grado di risolvere i problemi della nostra società.

E se a queste promesse associamo il fatto che quando le fanno ci appaiono estremamente sicure di sé, beh il gioco è fatto.

COME HANNO FATTO I RICERCATORI A STABILIRE LA PRESENZA DI QUESTI TRATTI DI PERSONALITA' NEI POLITICI?

Uno dei maggiori esperti in materia è Il dottor Kevin Dutton dell'Università di Oxford che come nessuno si è occupato di esplorare i tratti psicopatici dei politici.

Per farlo nel corso degli anni ha contatto i diversi biografi ufficiali di diversi leader politici, per cui persone che li conoscessero molto bene, ed ha chiesto loro di compilare un test per determinare la personalità psicopatica, test che si chiama PPI.

Dai dati emersi risulta come la maggior parte dei leader riportasse punteggi alti nella capacità di influenzare le persone, capacità di assumersi rischi e di lavorare sotto pressione.

Ma anche alti punteggi rispetto l'egocentrismo, mancanza di empatia ed impulsività.

 


Bene grazie per aver letto l'articolo.

Se hai trovato i miei contenuti interessanti puoi seguire le mie attività sulle pagine social, vedere i miei video sul canale Youtube o ascoltare i podcast su tutte le principali piattaforme.

Se hai bisogno di me puoi trovare qui i miei contatti, sarà lieto di risponderti il prima possibile.

In ogni caso ti lascio con la mia classica frase, se pensi che non puoi fare la differenza beh pensa ancora.


Info sull'autore

Marco Naman Borgese è uno psicologo, psicoterapeuta e coach. Cultore della materia presso l'Università degli studi di Salerno, Docente presso l'Università del calcio di Coverciano e docente per il Master Giunti in psicologia dello sport. Ha conseguito una borsa di studio presso il Policlinico Universitario Agostino di Gemelli in Roma per il trattamento del dolore cronico mediante l'uso della realtà virtuale in donne affette da endometriosi. E' pratictioner EMDR di I° livello e certificato per l'uso del protocollo Mindfulness MBSR Palouse ed esperto nell'uso della realtà virtuale nel trattamento dei disturbi psicologici.

Contattami adesso per maggiori informazioni

Oppure

Seguimi e resta aggiornato sulla mia attività