#tunonhaibisognodellopsicologo
image
image

Come mai spesso finiamo per amare sempre lo stesso tipo di persona? Le vostre risposte a questa domanda

  • Home
  • Blog
  • Come mai spesso finiamo per amare sempre lo stesso tipo di persona? Le vostre risposte a questa domanda
image

Buongiorno lo so tu non hai bisogno dello psicologo, ma potresti aver bisogno di trovare una risposta a questa domanda: come mai spesso finiamo per amare sempre lo stesso tipo di persona?

In questo articolo riporto le risposte che alcune persone mi hanno dato.

I NOSTRI PENSIERI INFLUISCONO SUL NOSTRO SISTEMA VIBRAZIONALE

Parte tutto dal principio secondo il quale sono i nostri pensieri a creare la realtà che viviamo, quindi se abbiamo delle credenze limitanti come ad esempio: “nessuno mi amerà mai” o anche il semplice “attraggo solo persone di quel tipo” sarà esattamente ciò che attrarremo, perché a livello vibrazionale siamo sintonizzati su quella frequenza. Motivo per il quale accettiamo l’amore che pensiamo di meritare. Quindi bisogna identificare le proprie credenze limitanti e lavorarci. (M.)

DIPENDE TUTTO DA QUANTO CONOSCO ME STESSA

Dipende se io riesco a capire di più di me, cosa mi ha fatto scegliere quella persona con la quale non sto bene. Se ci riesco potrei cercare di scegliere in futuro una situazione di coppia che possa migliorare la mia vita. E da qui che parte tutto. Io ho 50 anni e mi sembra di aver fatto più progressi nella conoscenza di me stessa negli ultimi tempi piuttosto che in tutto il resto della giovinezza. La sfida è gestire il rapporto di coppia con mio marito in base alla consapevolezza di me che ho oggi. (F.)

E' QUALCOSA CHE SI RIPETE ALL'INFINITO

Questo fenomeno solitamente affonda le radici nel rapporto che si ha con uno o entrambi i genitori. Nelle relazioni d'amore che abbiamo quindi tendiamo a riconoscere i pattern comportamentali noti, appresi durante la crescita. Essendo noti ci trasmettono sicurezza, dandoci un po' l'illusione di avere un minimo di controllo. La maggior parte di noi non ne ha piena coscienza, dunque finita una storia, ne inizia un'altra simile, nella quale i protagonisti e le vicende sembrano ripetersi ancora e ancora. (S.)

NON LO SO E NON MI SEMBRA DI POTERLO CAPIRE

Onestamente non ho idea di quale sia il motivo, so solo che ogni volta mi trovo ad avere a che fare con uomini che all'inizio mi trattano bene, mi fanno sentire la donna più importante del mondo, ma poi puntualmente dopo un pò cambiano e li scopro diversi. Ho letto tanto a riguardo e mi sembra di capire che il motivo sia da ricercare nel mio mettere in atto, più o meno inconsciamente, schemi genitoriali che ho vissuto. Devo dirti che però non ho mai sentito questa spiegazione come mia. (A.)

PREFERISCO AMARE IN FRETTA PIUTTOSTO CHE TROPPO TARDI

Non so se mi innamoro sempre dello stesso tipo di persona, ma so che amo facilmente. Molte persone la vedono come una cosa negativa, perché c'è il rischio che spesso mi possa far male. Anche io pensavo fosse una brutta cosa. Ma il fatto è che preferisco amare troppo e troppo in fretta, piuttosto che non abbastanza e troppo tardi. Non voglio che nessuno metta in dubbio quanto li amo, se li amo e se ci tengo. Posso solo controllare me stessa, e indipendentemente dal fatto che quei sentimenti siano ricambiati o meno. (R.)

 


Bene grazie per aver letto l'articolo.

Se hai trovato i miei contenuti interessanti puoi seguire le mie attività sulle pagine social, vedere i miei video sul canale Youtube o ascoltare i podcast su tutte le principali piattaforme.

Se hai bisogno di me puoi trovare qui i miei contatti, sarà lieto di risponderti il prima possibile.

In ogni caso ti lascio con la mia classica frase, se pensi che non puoi fare la differenza beh pensa ancora.


Info sull'autore

Marco Naman Borgese è uno psicologo, psicoterapeuta e coach. Cultore della materia presso l'Università degli studi di Salerno, Docente presso l'Università del calcio di Coverciano e docente per il Master Giunti in psicologia dello sport. Ha conseguito una borsa di studio presso il Policlinico Universitario Agostino di Gemelli in Roma per il trattamento del dolore cronico mediante l'uso della realtà virtuale in donne affette da endometriosi. E' pratictioner EMDR di I° livello e certificato per l'uso del protocollo Mindfulness MBSR Palouse ed esperto nell'uso della realtà virtuale nel trattamento dei disturbi psicologici.

Contattami adesso per maggiori informazioni

Oppure

Seguimi e resta aggiornato sulla mia attività