#tunonhaibisognodellopsicologo
image
image

Approvato un nuovo farmaco con un'azione rapida nel trattamento della depressione

  • Home
  • Blog
  • Approvato un nuovo farmaco con un'azione rapida nel trattamento della depressione
image

Buongiorno lo so tu non hai bisogno dello psicologo, ma potresti aver bisogno di saperne di più su un nuovo farmaco approvato dalla FDA per il trattamento della depressione.

LA GRANDE NOVITà 1 SOLA SETTIMANA PER ENTRARE IN AZIONE

Il 19 agosto la FDA ha approvato un nuovo farmaco, Auvelity, che si è dimostrato essere in grado di offrire un sollievo più rapido nel trattamento della depressione rispetto altri farmaci comunemente usati. Gli studi riportano un'efficacia terapeutica in una settimana di utilizzo, segnando una netta differenza rispetto alle quattro o sei settimane necessarie agli altri farmaci utilizzati sino a oggi per il trattamento.

una nuova combinazione di due farmaci già conosciuti

Il nuovo farmaco è basato sulla combinazione di due vecchi farmaci. Il primo è il destrometorfano, un farmaco già utilizzato con effetti sedativi, il secondo è invece il buproprione un antidepressivo. La nuova combinazione tra questi due farmaci si è dimostrata in grado di agire su una classe di recettori che i vecchi farmaci non colpiscono.

un nuovo meccanismo d'azione nel cervello

Il nuovo farmaco agisce operando una modifica dei livelli del neurotrasmettitore glutammato nel cervello. Questo meccanismo di azione rappresenta la chiave di volta in quanto i farmaci attualmente in commercio utilizzati per il trattamento della depressione, vanno invece ad agire sui livelli di serotonina e noradrenalina.

UNA RIDUZIONE DI ALCUNI EFFETTI COLLATERALI

Durante i trial clinici il farmaco ha presentato alcuni effetti collaterali tra cui vertigini, sonnolenza e mal di testa. Tuttavia il nuovo farmaco ha dimostrato una riduzione di altri effetti collaterali comuni in questa classe di farmaci come l'aumento di peso. Sembra dunque che il trattamento con Auvelity non comporti fenomeni di aumento di peso nelle persone che lo utilizzano.


Bene grazie per aver letto l'articolo.

Se hai trovato i miei contenuti interessanti puoi seguire le mie attività sulle pagine social, vedere i miei video sul canale Youtube o ascoltare i podcast su tutte le principali piattaforme.

Se hai bisogno di me puoi trovare qui i miei contatti, sarà lieto di risponderti il prima possibile.

In ogni caso ti lascio con la mia classica frase, se pensi che non puoi fare la differenza beh pensa ancora.


Info sull'autore

Marco Naman Borgese è uno psicologo, psicoterapeuta e coach. Cultore della materia presso l'Università degli studi di Salerno, Docente presso l'Università del calcio di Coverciano e docente per il Master Giunti in psicologia dello sport. Ha conseguito una borsa di studio presso il Policlinico Universitario Agostino di Gemelli in Roma per il trattamento del dolore cronico mediante l'uso della realtà virtuale in donne affette da endometriosi. E' pratictioner EMDR di I° livello e certificato per l'uso del protocollo Mindfulness MBSR Palouse ed esperto nell'uso della realtà virtuale nel trattamento dei disturbi psicologici.

Contattami adesso per maggiori informazioni

Oppure

Seguimi e resta aggiornato sulla mia attività