#tunonhaibisognodellopsicologo
image
image

Sei bugie e sei verità sulla depressione

  • Home
  • Blog
  • Sei bugie e sei verità sulla depressione
image

Buongiorno lo so tu non hai bisogno dello psicologo, ma potresti avere bisogno di saperne un pò di più sulla depressione. Essa è un disturbo dell'umore che comporta sintomi sia fisici che mentali in che ne risulta colpito, con un peggioramento significativo nella qualità di vita. Vediamo sei bugie e sei verità sulla depressione.

LA DEPRESSIONE E' SINONIMO DI TRISTEZZA. acqua.

La tristezza a differenza della depressione rappresenta un fisiologico stato d'animo che si presenta spesso come reazione ad un evento o una situazione specifica. Inoltre essa si risolve in un arco di tempo coerente rispetto la gravità del vissuto.

sei uno dei pochi al mondo che ne soffre. direi proprio di no.

Si stima che circa il 14% della popolazione americana sviluppi uno stato depressivo nel corso della propria esistenza, con le donne che ne sono colpite il doppio rispetto gli uomini. La depressione è inoltre la principale causa di disabilità al mondo secondo l'OMS.

TRANQUILLA NON HAI NULLA, SE CI PENSI POI PASSA. FALSO.

La depressione comporta diversi sintomi tra cui i principali sono un umore depresso per la maggior parte del giorno ed un ridotto interesse verso attività ritenute in precedenza stimolanti. Oltre a questo possono essere presenti altri sintomi che si presentano per almeno 15 giorni consecutivi.

HAI LA DEPRESSIONE PERCHE' NON HAI CARATTERE. BUGIA.

Sono stati riscontrati squilibri biochimici nel cervello di persone depresse. Inoltre anche fattori genetici hanno un peso rilevante, infatti in gemelli omozigoti se uno dei due viene colpito dalla depressione, l'altro ha il 70% di possibilità di svilupparla nel corso della propria vita.

ANCHE IO CI SOMO PASSATO. MI E' BASTATO PENSARE IN MODO POSITIVO. SE LO DICI TE.

In realtà sappiamo che le persone colpite da depressione presentano una specifica modalità di pensiero alimentata da un continuo rimurginio basato su pensieri che presentano una visione negativa di sé e del mondo, con aspettative negative circa il futuro e le possibilità di poter cambiare qualcosa.

SONO DEPRESSO DA TEMPO, NON C'è NULLA CHE IO POSSO FARE. NO, NO E ANCORA NO.

L'80% delle persone risponde bene al trattamento psicoterapeutico. Inoltre secondo i dati dell'APA tutti i pazienti ottengono comunque un certo sollievo dai loro sintomi. Inoltre nei casi più complessi vi è la possibilità di combinare supporto farmacologico e psicoterapia.


Bene grazie per aver letto l'articolo.

Se hai trovato i miei contenuti interessanti puoi seguire le mie attività sulle pagine social, vedere i miei video sul canale Youtube o ascoltare i podcast su tutte le principali piattaforme.

Se hai bisogno di me puoi trovare qui i miei contatti, sarà lieto di risponderti il prima possibile.

In ogni caso ti lascio con la mia classica frase, se pensi che non puoi fare la differenza beh pensa ancora.


Info sull'autore

Marco Naman Borgese è uno psicologo, psicoterapeuta e coach. Cultore della materia presso l'Università degli studi di Salerno, Docente presso l'Università del calcio di Coverciano e docente per il Master Giunti in psicologia dello sport. Ha conseguito una borsa di studio presso il Policlinico Universitario Agostino di Gemelli in Roma per il trattamento del dolore cronico mediante l'uso della realtà virtuale in donne affette da endometriosi. E' pratictioner EMDR di I° livello e certificato per l'uso del protocollo Mindfulness MBSR Palouse ed esperto nell'uso della realtà virtuale nel trattamento dei disturbi psicologici.

Contattami adesso per maggiori informazioni

Oppure

Seguimi e resta aggiornato sulla mia attività