#tunonhaibisognodellopsicologo
image
image

Quanto incide la presenza dei tifosi sulle performance delle squadre di casa?

  • Home
  • Blog
  • Quanto incide la presenza dei tifosi sulle performance delle squadre di casa?
image

Buongiorno lo so tu non hai bisogno dello psicologo ma se ti occupi di calcio potresti aver bisogno di conoscere questa ricerca che si è occupata di stabilire quanto i tifosi siano in grado di incidere sulla performance delle squadre che giocano in casa.

Uno studio sul calcio di alto livello

I ricercatori dell’Università di Leeds e della Northumbria University, sfruttando il fatto che la pandemia abbia privato nell'ultimo anno e mezzo le squadre di calcio della presenza dei tifosi sugli spalti, hanno cercato di stabilire se esistessero delle differenze significative nelle performance causate dalla presenza o meno dei tifosi che supportano le squadre che giocano in casa. Per riuscire in questo intento lo studio ha preso in esame 4844 partite di 15 campionati europei tra cui la Premier League, La Liga, la Seria A e la Bundesliga.

quanto incidono i tifosi?

- Il primo dato emerso è che senza la presenza dei propri tifosi le squadre fanno meno punti in casa. Nello specifico i ricercatori hanno registrato che con il supporto dei tifosi la media punti in casa è superiore di + 0,39 punti a partita rispetto alle partite giocate in trasferta, seenza tifosi, invece, questo vantaggio scende a + 0,22 punti. In pratica quando una squadra gioca in casa con il supporto dei suoi tifosi collezionerà in media + 0,39 punti in più a partita rispetto a quando gioca in trasferta, media punti che scende a + 0,22 senza la presenza dei tifosi. Se pensiamo che in seria A una squadra gioca in casa 18 partite vorrà dire che a fine stagione passerà da ottenere +7 punti in casa a soli + 3,96.

- Il secono dato interessante è che senza i tifosi le squadre segnano meno gol in casa. Anche qui nel dettaglio emerge che con la spinta del proprio tifo le squadre segnano in media + 0,29 gol rispetto a quando gioca in trasferta, dato che scende a +0,15 senza la presenza dei tifosi. Ritornando al nostro esempio di una squadra di Serie A su 18 giornate giocate in casa, a fine stagione quella squadra passerà dal segnare in casa + 5 gol in media a soli + 2,7.

- Terzo dato è che stabilendo un parametro definito dominio del campo, basato sul numeri di calcio d'angolo a favore, numero di tiri in porta e numero di tiri totali, i dati dimostrerebbero come le squadre di casa sono state in grado di dominare meno il campo. Infatti in assenza dei tifosi le squadre registravano a partita -0,7 calci d'angolo a favore, - 1,3 tiri totali e - 0,4 tiri nello specchio della porta.

COSA POSSIAMO APPRENDERE DALLO STUDIO? 

Sono moltissimi gli studi che ormai hanno documentato l'impatto dei tifosi sulle perfomance delle squadre che giocano in casa, ma sino ad ora per evidenti motivi, non era mai stato possibile poter effettuare un confronto tra l'andamento di una squadra con e senza i suoi tifosi. Sfruttando la drammatica situazione della pandemia, questo studio ha evidenziato come e quanto a livello di indicatori di gioco i tifosi riescano ad incidere sulle performance delle squadre che giocano in casa.

 

Bene grazie per aver letto l'articolo. Se hai trovato i miei contenuti interessanti puoi seguire le mie attività sulle pagine social, vedere i miei video sul canale Youtube o ascolare i podcast su tutte le principali piattaforme. Se hai bisogno di me puoi trovare qui i miei contatti, sarò lieto di risponderti il prima possibile. In ogni caso ti lascio con la mia classica frase, se pensi che non puoi fare la differanza beh pensa ancora.

 

Note ed approfondimenti

https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S146902922100131X

 

Info sull'autore

Marco Naman Borgese è uno psicologo, psicoterapeuta e coach. Cultore della materia presso l'Università degli studi di Salerno, Docente presso l'Università del calcio di Coverciano e docente per il Master Giunti in psicologia dello sport. Ha conseguito una borsa di studio presso il Policlinico Universitario Agostino di Gemelli in Roma per il trattamento del dolore cronico mediante l'uso della realtà virtuale in donne affette da endometriosi. E' pratictioner EMDR di I° livello e certificato per l'uso del protocollo Mindfulness MBSR Palouse ed esperto nell'uso della realtà virtuale nel trattamento dei disturbi psicologici.

Contattami adesso per maggiori informazioni