#tunonhaibisognodellopsicologo
image
image

Sei miti da sfatare sull'ipocondria

  • Home
  • Blog
  • Sei miti da sfatare sull'ipocondria
image

Buongiorno lo so tu non hai bisogno dello psicologo, ma potresti aver bisogno di saperne di più su questi 6 miti sul disturbo d'ansia da malattia, noto come ipocondria.

se soffri di questo disturbo la tua sofferenza è reale. Non c'è nulla di inventato

La persona che ne è colpita sperimenta un elevato disagio che ruota attorno ad una eccessiva preoccupazione dell'avere o del poter sviluppare una malattia grave. Quando si è affetti da tale disturbo infatti solitamente non si ha un sintomo somatico specifico, ma si ha il timore di poterlo sviluppare.

queste sono cose da femmine, non da maschi. Ho i miei dubbi

Si ritiene che circa 79 milioni di persone al mondo siano colpite da questo disturbo. Inoltre si stima che all'interno degli ospedali lo 0,75% delle persone ricoverate ne soffra.Non sono state riscontrate differenze ne per quanto riguarda l'età ne per quanto riguarda il genere.

dall'esame non risulta nulla stia tranquillo. Non è così facile

Uno dei principali sintomi del disturbo consiste nel sottoporsi a continui controlli ed esami. L'esito negativo degli esami però non è in grado di rassicurare la persona che rimane convinta di avere una malattia sconosciuta o che sia sfuggito qualcosa durante l'esame.

sei fatto così. è una questione di carattere. Acqua, acqua, acqua

Dalle ricerche in materia sappiamo come nello sviluppo di tale disturbo siano determinanti le influenze del contesto familiare. Un nucleo familiare ansioso e particolarmente sensibile ai temi delle malattie e della morte aumenta la probabilità di sviluppare tale disturbo.

Ah si l'ipocondriaco è quello che fa sempre visite. No, non sempre

Il disturbo d'ansia da malattia si manifesta con due modalità principali. La prima è quella in cui ci si sottopone continuamente a visite ed esami. La seconda è invece opposta. La persona evita completamente qualsiasi tipo di visita o esame per il timore di scoprire di essere affetto da qualche malattia.

è tutta la vita che sto male. Ormai ci sono abituata. Puoi farcela.

Tra i vari trattamenti consigliati per il disturbo d'ansia da malattia, risulta valido anche quello cognitivo comportamentale online. In un recente studio svedese, 40 persone sono state sottoposte a terapia per 8 settimane. Alla fine il 67% risultava essere guarito anche dopo 6 mesi.


Bene grazie per aver letto l'articolo.

Se hai trovato i miei contenuti interessanti puoi seguire le mie attività sulle pagine social, vedere i miei video sul canale Youtube o ascoltare i podcast su tutte le principali piattaforme.

Se hai bisogno di me puoi trovare qui i miei contatti, sarà lieto di risponderti il prima possibile.

In ogni caso ti lascio con la mia classica frase, se pensi che non puoi fare la differenza beh pensa ancora.


Info sull'autore

Marco Naman Borgese è uno psicologo, psicoterapeuta e coach. Cultore della materia presso l'Università degli studi di Salerno, Docente presso l'Università del calcio di Coverciano e docente per il Master Giunti in psicologia dello sport. Ha conseguito una borsa di studio presso il Policlinico Universitario Agostino di Gemelli in Roma per il trattamento del dolore cronico mediante l'uso della realtà virtuale in donne affette da endometriosi. E' pratictioner EMDR di I° livello e certificato per l'uso del protocollo Mindfulness MBSR Palouse ed esperto nell'uso della realtà virtuale nel trattamento dei disturbi psicologici.

Contattami adesso per maggiori informazioni

Oppure

Seguimi e resta aggiornato sulla mia attività